Archive by Author

Il grido del lupo – Premio Strega giovani

13 Gen

Ciao a tutti!

Oggi voglio parlarvi di uno dei libri candidati al premio strega giovani, che ho adorato. Non è una lettura pesante, anzi, l’ho letto in pochi giorni e ha contenuti adatti a tutti. Ho ritenuto questa storia molto bella anche dal punto di vista grafico, ha ritmo incalzante ed è molto scorrevole.

Il libro parla di un Cacciatore spietato che, pur di avere “pezzi unici” nella sua collezione,  andrebbe in capo al mondo, noncurante di danni al fisico e alla salute se si trovasse faccia a faccia con la sua preda. Un giorno, per caso, scopre l’esistenza di alcuni lupi in Inghilterra, che si dicevano estinti da anni,  se non secoli. Si mette quindi sulle loro tracce per ucciderli tutti e inizia una vorticosa caccia fatta di intrighi e sotterfugi.

Penso si possa dire che in questa storia i protagonisti sono due, il Cacciatore e l’effettivo ultimo lupo d’Inghilterra, Greycub. Su di loro infatti si basa la maggior parte della storia e tutto quello che accade è raccontato principalmente dai loro punti di vista.

Come già detto precedentemente è incalzante e scorrevole, si legge velocemente ma comunque lascia il segno, non è impegnativo ed è adatto a fasce di età (ritengo) sopra i 9 anni. Lo consiglio vivamente perché è molto appassionante, ti leghi ai personaggi e vedi tutto secondo i loro diversi punti di vista. Vale davvero la pena di leggerlo.

“Afferrò anche strane zaffate eccitanti dall’aria fresca fuori dai canili: erba e fango, e l’occasionale puzzo rancido dei gas di scarico.[…] Ma sopra ogni altro dominava l’odore dei cani e Greycub, che era un lupo, sapeva di non appartenere a loro”

 

La copertina del libro è accattivante, viene la voglia di prenderlo in mano e leggerlo tutto d’un fiato. L’immagine riportata è particolare ma è ben centrata nel contesto del libro. Il blu sullo sfondo è profondo ed essendo sfumato fa un effetto del tipo “carta stropicciata” che mi affascina in modo singolare.

 

Autore: Melvin Burgess

Titolo: Il Grido del Lupo

Editore: equiLibri

 

 

 

 

 

 

 

Bacii,

Ale

Annunci

ALVEARE

5 Gen

Risultati immagini per alveare catozzella

 

“Prese singolarmente le api sono piccole, ma tutte insieme diventano grandi, formano come un unico organismo che si ingrossa in silenzio.”

“Lavorano senza sosta: in un batter d’occhio sono lì, hanno costruito, si sono ricavate degli spazi”

“Ci ho messo molto ad accorgermi degli alveari e, quando è successo, erano troppo grandi per una rimozione immediata.”

 

 

Ciao a tutti! 

Oggi voglio parlarvi di un romanzo-inchiesta sull’astuzia, l’egoismo e la corruzione umana. Si tratta di Alveare, di Giuseppe Catozzella che ha come oggetto il mondo della ‘ndrangheta al Nord, in particolare in Lombardia e a Milano.

Ho scelto di leggere (e poi di recensire) questo libro perché ci mette davanti agli occhi una realtà che ci affianca ogni giorno, rimanendo nell’ombra. “E’ una mafia che ci è molto più vicina di quanto immaginiamo”, ed è inquietante il fatto che troppo spesso non ne conosciamo nemmeno l’esistenza.

Consiglio vivamente di leggere questo libro, innanzitutto perché nulla di ciò che contiene è inventato, ma soprattutto perché riesce a svelare con una semplicità sconcertante, come la ‘ndrangheta s’impossessi dei bar o delle aziende, governi le strade e acquisisca affiliati, silenziosamente, come tante api in un Alveare.

 

A presto, Biancaneve

RITORNO ALLA TERRA!

3 Gen

Ciao a tutti! Oggi voglio parlarvi di un libro che ho letto “La terra delle storie: il ritorno dell’ Incantatrice”. Questo libro è il secondo della collana di cui il primo lo avevo già recensito e se ve lo siete persi vi consiglio di andare a guardarlo. Questo libro parla di Alex e Conner che si ritroveranno un altra volta nella terra delle storie per salvare la loro mamma che è stata rapita dall’Incantatrice! Ma a complicargli tutto ci sarà anche Bob, che vuole sposare la mamma! Il libro mi è piaciuto molto e vi consiglio di leggerlo perchè è davvero bello. Ciao!

Titolo: La terra delle storie: il ritorno dell’Incantatrice

Autore: Chris Colfer

PREMIO STREGA: “l’ultimo faro”

31 Dic

Risultati immagini per l'ultimo faro paola zannoner

 

volevo chiedervi una cosa speciale…

Lasciamo dei messaggi, però direi speciali.  Ognuno di voi scrive qualcosa, e se ve la sentite, scrivete chi siete, la vostra storia.

La affidate al faro.

Ci state?


 

…quattordici ragazzi

…quattordici storie

…quattordici modi differenti di vivere

 

Chi non ha una storia da raccontare?

La nostra vita è una storia.

A dimostrarcelo sono dei ragazzi durante un campo vacanza di tre settimane presso un luogo speciale:                  L’ULTIMO FARO.

Ogni ragazzo porterà con sé “un grosso bagaglio”, un segreto, un problema della sua vita da cui per almeno tre settimane si potrà separare, fino a quando capirà che potrà addirittura sconfiggerlo.

Una ferita aperta dentro ad ognuno, quattordici caratteri differenti.

La sfida sarà sì, conoscere gli altri ragazzi, ma la sorpresa sarà scoprire di essere riusciti a conoscere sé stessi.

Sarà l’estate che cambierà le vite di Lin, Tudor, Natasha, Maxim, Cicca, Samuele, Jessy, Mau, Deindre, Walter, Fran, Ahmed, Malika e Sergio.


 

Risultati immagini per paola zannoner

TITOLO:  L’ultimo faro

AUTORE:  Paola Zannoner

CASA EDITRICE:  DeA


 

 

ANDARE OLTRE LE APPARENZE

31 Dic

Ciao a tutti!! Oggi voglio parlarvi di un film che sono andato a vedere: Wonder.

Questo film è stato tratto dal libro e parla di un bambino, Auggie Pullman, che va per la prima volta a scuola. Auggie, però, ha subito 27 interventi che gli sono serviti per respirare, sentire e vedere e per questo ha una malformazione facciale. Si ritroverà in un mondo dove tante persone lo prendono in giro ma alla fine troverà anche tanti amici. Vi consiglio vivamente di guardare il film, ma anche di leggere il libro, perché è una storia molto bella e molto emozionante. Ci vediamo alla prossima recensione. Ciao!

Titolo:Wonder

Magisterium

31 Dic

Buongiornissimo!!  🙂

Eccomi qua!Finalmente ho portato un libro da mettere sul blog!!

IL libro si intitola “MAGISTERIUM”.

Il nome deriva dalla scuola di magia dove Callum, il protagonista, deve andare per essere istruito.

Il padre gli ha raccontato spesso della scuola, e non vuole che lui passi gli esami necessari per frequentarla. Questo perchè la madre è morta per via della magia. Oggi è il grande giorno, il giorno degli esami.

L’idea è quella di fallire tutte le prove, per non essere ammesso.

Magister Rufus, uno degli insegnanti, però decide di includere Call tra i suoi allievi.

Allora scoppia una lite tra il professore e il padre di Call. Call affronterà una lunga serie di avventure finché scoprirà che…

Niente spoiler! Mi raccomando, leggetelo !! Per un piccolo assaggio, cliccate  QUI.

BUON ANNO!

♥Sofy♥

tag:

CASA EDITRICE: MONDADORI

TITOLO: MAGISTERIUM – l’anno di ferro

AUTORE: Holly Black, Cassandra Clare

 

 

Ancora Miss Detective

30 Dic

Ciao a tutti, sono Chiaretta!
Oggi volevo presentarvi i sequel della serie gialla “Miss detective”!
Forse li conoscete già perché ho scritto un post sui primi due altrimenti cercate su questo blog “le parole dei libri” e tra queste ci sarà Miss detective!
Nel terzo libro Hazel e Daisy, protagoniste di questi libri, dovranno risolvere un omicidio sull’Orient Express, ostacolate dal padre di Hazel che non vuole che loro indaghino, la società Wells&Wong riuscirà a risolvere il loro terzo caso?
Il quarto invece si svolge a scuola, la Deepdean, e inizia con la morte, durante il falò di notte, di Elizabeth Hurst, la caposcuola che tiranneggia le ragazze insieme ai cinque Prefetti. Si tratta di un incidente, come sostengono gli adulti o di un omicidio come invece sostiene la società Wells&Wong? Insieme a Daisy (presidente della società) e Hazel (vicepresidente e segretaria) si aggiungeranno Kitty, Scricciolo e Lavinia! A scuola compaiono strani bigliettini dove ci sono scritti segreti e scandali: c’entrano con il caso? Daisy e Hazel riusciranno a risolvere il mistero se la loro amicizia è in crisi?
Ve li consiglio entrambi, non sono gialli banali anzi… sanno coinvolgere e, soprattutto, sono moderni!