Archive by Author

NEWS E RICORDI

13 mag

buona seraaaaa :)

Inizio con dire che non sono riuscita ad aggiornarvi in tempo reale sugli incontri dei focus group ma domani ci sarà l’ ultimo. in questi ultimi 4 incontri abbiamo letto il secondo libro… di cui non posso ancora dirvi niente ma presto potrete leggerlo anche voi. Ci siamo immedesimati in Salis e nei suoi viaggi ed è stata un esperienza interessante e divertente. 

La seconda cosa di cui volevo parlarvi questa sera, è che ieri mattina con la mia ed altri classi ci siamo recati nella sala riunioni della cascina comunale di Rozzano, ad incontrare una vera e propria testimonianza dei campi di concentramento della seconda guerra mondiale. questa persona è l’ autrice di ” Hetty una storia vera”. Hetty  Verolme (la scrittrice ) nasce in Belgio, ha 12 anni viene letteralmente strappata dai genitori e portata del campo di concentramento di Bergen-Belsen. Rimase sola con 40 bambini tutti più piccoli di lei, quindi Hetty si sentì quasi in dovere di fare loro da “mamma”, un punto di riferimento, l’ unica persona sicura di cui i bambini potessero contare; potrete trovare la storia completa e dettagliata leggendo il suo libro. 

La cosa interessante dell’ incontro è stata che lei parlava inglese e noi di terza media abbiamo provato a tradurre da soli qualche frase pur essendoci una ragazza che traduceva; anche per una piccola parte, sono riuscita a tradurre delle frasi ancora prima che venissero tradotte in italiano. Dopo averci raccontato la sua storia, Hetty ci ha lasciato il tempo per farle delle domande: 

X:” Ho saputo che è riuscita a rientrare nel campo dopo 50 anni, come ha preso questa cosa?”

H:” E’ stato un evento assolutamente commuovente, sono riuscita a riconoscere tutti i “bambini” grazie ai loro occhi; ho pianto per due giorni consecutivi”.

X:”Non si è mai chiesta come mai lei è stata così fortunata ad uscire dal campo di concentramento rispetto ad altri?”

H:” No, non me lo sono mai chiesta, ma riguardo a tutte le altre persone… beh ci eravamo promessi di rimanere insieme per sempre, ed è per questo che ogni cinque anni vado al cimitero a trovarle”.

X:” Ha più ritrovato la sua famiglia?”

H:” Si, questo è successo grazie a mio padre che ci aveva imposto che, una volta finite le deportazioni, avremo dovuto ritrovarci tutti dal nostro vicino di case, sebbene arrivassimo tutti da diversi campi di concentramento, ci ritrovammo”.

Vi lascio la copertina del libro

        Bhetty una storia verauona serata… sofi xx

tramandiamo la storia per non dimenticare

13 mag

Ieri 12/05, abbiamo avuto l’occasione di poter sentire dal vivo la vera storia di Hetty.

Hetty è una sopravvisuta dei campi di concentramento, è abbiamo potuto ascoltare la sua storia di quando era bambina e ha dovuto affrontare questa orribile esperienza.

Lei non si spaventa a ricordare quei vecchi tempi, anzi per lei è importante che la storia e la memoria vengano tramandate per non dimenticare; infatti ha deciso di scrivere un libro: “HETTY, UNA STORIA VERE”.

Tramite il suo racconto noi ragazzi di un’altra generazione, abbiamo capito che erano altri tempi ma come vuole Hetty devono essere scolpiti nei nostri cuori i ricordi, per poi essere tramandati.

A me non resterà scolpito nel cuore sole la memoria, ma anche questo magnifico incontro e cercherò di leggere questo libro per capire quali altri messaggi Hetty  e ogni altro sopravvisuto ci vuole lasciare e far ricordare.Hetty

Hetty, una storia vera…

12 mag

Ciao a tutti!

E’ da un po’ che non scrivo e cercherò di farmi perdonare raccontandovi la storia si Hetty Verolme, che è sopravvissuta durante la seconda guerra mondiale. Lei ha scritto un libro intitolato “Hetty, una storia vera”, che da poco è uscito anche in Italia.

Oggi, martedì 12 maggio 2015, abbiamo avuto l’opportunità di ascoltare la sua storia da Hetty in persona:

Io ero disperata e avevo molta paura quando ci hanno strappati prima dai nostri padri, poi dalle madri, ma essendo tra i bambini più grandi, mi mostravo sicura di quello che facevo per non far succedere niente agli altri.” , questo è ciò che mi ha colpito di più della descrizione di quell’anno da parte di Hetty.

Io mi fermo qui, così sarete voi a scoprire come comincia e come finisce questo libro molto interessante…

Hetty

Titolo: Hetty, una storia vera

Autore: Hetty Velrome

UNA FAMIGLIA NEL 1800

11 mag

Questo libro racconta di una famiglia , i Bennet.
Con una madre che pensa soltanto di far sposare le sue figlie, e con due sorelle minori completamente oche ,non ci si annoia mai nella famiglia Bennet .
In città arriva un ricco scapolo , Bingley perciò la signora Bennet non vede l’ora di far presentare le sue figlie a lui .
Arriva l’ occasione durante un ballo , ma conosceranno anche Mr darcy che colpira molto le due sorelle più grandi ma poi tutto viene travolto dall’orgoglio e dal pregiudizio , e succederanno molti colpi di scena .
A me è piaciuto moltissimo anche se è stato un po’ difficile perchè ho letto la versione integrale ma ce l’ ho fatta , consiglio di leggerlo vivamente.

TITOLO : Orgoglio e pregiudizio

AUTORE: Jane Austin

Casa editrice :Garzanti

Storie matte per il latte

25 apr

Vi dico subito queste tre cose:

1. è una storia avventurosa

2. è pieno di illustrazioni

3. è super fantasioso

Un papà legge il giornale, una mamma deve uscire per una conferenza ed è finito il latte. Forse vi chiederete: “Andarlo a comprare no?” Beh in effetti è vero, però quando un papà legge il giornale seduto sul divano non c’è proprio niente da fare. La bambina esclama al fratello: “Non c’è latte, neanche un goccio.” Stabilito che il succo con i cereali non è molto buono, il papà esce a comprare il latte e a questo punto ne capitano di tutti i colori!

Di storie ne ho sentite tante, ma strampalate come questa mai: e solo per comprare il latte!

Per esempio: il papà dice di essere salito su una mongolfiera con uno stegosauro!!! Poi racconta di essere stato rapito da degli schifosi alieni, senza naso, ma che sono fatti di muco e che vogliono modificare la TERRA! Dice anche che la navicella degli alieni schifosi e smuccolosi finisce in un buco nero e si ritrova in mezzo ai pirati!

Vi sembra possibile??? Invece in questo libro ne troverete di tutti i colori!!!

Alla fine il papà, nonostante i tremendi personaggi incontrati, riuscirà a comprare il latte per la colazione dei suoi figli???

E’ fortissimo!!!

Ve lo consiglio!

Titolo: “L’esilarante mistero del papà scomparso

Autore: Neil Gaiman

Editore: Mondadori

cop

CIAO, TU

19 apr

ciao_tuViola ha quindici anni ed è innamorata del suo compagno di classe Michele. Inizia a scrivergli dei bigliettini, all’inizio a Michele non piace, ma poi diventa un gioco e scoprono che a Michele piace Viola…

Autori:Beatrice Masini & Roberto Piumini

Ti regalo un libro….a Rozzano!

14 apr

Sabato 18 aprile in piazza Foglia di fronte al PAM i ragazzi di Bucsity dell’ICS viale Liguria regaleranno libri ai passanti per promuovere il gusto della lettura! È un’iniziativa che riscuote da ben 4 anni un successo enorme! Ci vediamo, allora?libri

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 38 follower