Archivio | Tia RSS feed for this section

il nostro booktrailer!

21 Ott

A Maggio 2014, noi, i ragazzi di Bucsity, abbiamo partecipato al concorso “Ciak si legge” proposto dal festival Mare di libri di Rimini, realizzando un booktrailer del libro “La notte in cui la guerra si fermò”.

Abbiamo iniziato ovviamente leggendo tutti il libro. Poi ci siamo ritrovati tutti insieme e abbiamo visto un po’ di booktrailers cercando di capire come sono fatti. Allora abbiamo analizzato la  storia selezionando le parti fondamentali per realizzare il video.

La storia narra di un vecchio soldato inglese  che, in visita ad un cimitero della prima guerra mondiale insieme a suo nipote, incontra un altro soldato tedesco in visita alo stesso cimitero con la nipote.

Insieme  ricordano e raccontano ai nipoti le vicende della prima guerra mondiale.  In particolare ricordano l’entusiasmo della partenza verso il fronte e la dura realtà della guerra e della vita in trincea. E della partita di calcio che si svolse il 25 dicembre 1914 tra i soldati dei due eserciti contrapposti.

Scelte le parti che ci sembravano interessanti,abbiamo deciso come realizzare tecnicamente il booktrailer

Abbiamo scelto le fotografie che si trovavano su internet e  realizzato  i disegni.

Il booktrailer è un video che serve per promuovere i libri ed ha la caratteristica, come i trailer dl cinema, di essere molto breve e sintetico.

Non deve svelare tutta la trama, ma in poche immagini deve incuriosire e stimolare la lettura del libro.

Dopo aver pensato lo storyboard, abbiamo messo insieme le fotografie, i disegni e scelte le musiche e i rumori di sottofondo (provate a cercare il famosissimo fischio di Tiaa)  e infine abbiamo deciso le scritte  che compaiono durante il video.

A questo punto, non vi resta che guardare il nostro lavoro

Buona visione.

 

la notte in cui la guerra si ferò

 

 

 

 

 

CONOSCIAMO IL BLOG! PONTESESTO

16 Mag

Ciao!

Oggi noi bibliobloggers di Bucsity abbiamo incontrato le classi quarte e quinte della scuola elementare di via Foscolo a Pontesesto.

Con l’autore…

4 Dic

Buongiorno a tutti! Venerdì 22 Novembre siamo stati in biblioteca comunale a Rozzano per un incontro con l’autore Antonio Ferrara. Erano presenti la classe 2^B della Scuola Media Curiel, la 3^F della sede di Via Alberelle e alcuni di noi: io, Chiara, Natalia e Alice.

ANTONIO FERRARA nasce a Portici (NA) nel 1957. Ha conseguito il diploma di maturità in arte applicata, lavorando poi come grafico. Vive e lavora a Novara.
Ha partecipato a numerose personali e collettive di pittura e di illustrazione.
Ha pubblicato con diverse case editrici. Le case editrici, dice l’autore, sono “stanze arredate per scrivere, ciascuna della quale dev’essere adatta ad un autore.”.

Il suo ultimo libro, ERO CATTIVO, è stato pubblicato nel 2012, anno nel quale ha vinto il Premio Andersen per il “Miglior Libro oltre i 15 anni”. Sulla copertina appare la faccia di un amico della figlia di Antonio, aspirante fotografa. Il viso è però raffigurato storto, per far sì che durante la storia il protagonista riesca a prendere la dritta via, e la faccia si raddrizzi. Lo scrittore gioca anche sulle parole “Ero Cattivo” che grammaticalmente si traduce “Essere Imperfetto”.

Durante l’incontro con l’autore è venuta a trovarci anche un’editor. Per diventare editor bisogna avere sensibilità e amore per la narrativa e donare ai ragazzi ciò che ancora non sanno di volere. L’editor deve valorizzare lo stile di ciascun autore.

Antonio Ferrara ci ha presentato anche un altro libro, PAROLE FUORI. Secondo lui tutte le persone devono “usare la scrittura come prolungamento della propria vita.”. Il protagonista di questo libro, dato che fisicamente non poteva essere una persona normale, decide di essere una persona eccezionale.

Durante l’incontro abbiamo visto anche una delle esibizioni del jazzista Michel Petrucciani, che non riuscendo a essere una persona normale per problemi fisici, decide di essere una persona eccezionale.

Ciascun autore, per fare una storia adatta ai ragazzi, prova ad immedesimarsi nei quindicenni.

Antonio Ferrara è molto simpatico ed ironico. Se dovessi consigliarvi un suo libro da leggere, sceglierei “Ero Cattivo”. Da come ce ne ha parlato sembra molto bello e coinvolgente.

Chiara: «L’autore è molto simpatico e riesce a trasmetterti la sua passione per la scrittura e per i libri. Mi dispiace dover aspettare per leggere “Ero Cattivo”, perché mi è piaciuto molto.».
Alice: «L’incontro è stato davvero interessante e mi sono sentita partecipe.».
Natalia: «I libri che Antonio ci ha presentato sembravano molto appassionanti e intriganti. Ve li consiglio.»
Potete trovare le copertine su Anobii 😉

Ciao tu!

9 Gen

Ciao a tutti! E’ un po’ di tempo che non scrivo, quindi volevo consigliarvi questo libro: Ciao tu, di Beatrice Masini e Roberto Piumini. Ne abbiamo letto una parte in classe, sulla nostra antologia, allora visto che mi ha incuriosito molto ho deciso di leggerlo tutto! Parla di Viola, che frequenta la prima superiore, che è innamorata del suo compagno di classe, Michele, allora comincia a scrivergli delle lettere anonime in cui scrive quello che prova. All’inizio Michele risponde, ma un po’ freddino, poi man mano che comincia a capire chi si trova dall’altra parte del filo, si trova sempre più coinvolto, e alla fine… ve lo lascio scoprire a voi, il finale! Ve lo consiglio perché mi è piaciuto molto ma soprattutto perché quando inizi a leggerlo non ti fermi più…

Se volete vedere la copertina l’ho pubblicata su Anobii 🙂

Ciao a tutti da Tia 🙂

Miss Marple… in un altro giallo…

5 Nov

Ciao Ragazzi!

Volevo parlarvi dell’ultimo libro che ho letto: un giallo molto intrigante e inquietante.

S’intitola “Miss Marple al Bertram Hotel”, ed è stato scritto da Agata Christie.

Questo Libro parla di alcuni fatti strani avvenuti a Londra, come una grossa rapina a una banca e un’altra ad un treno postale, o un vecchio canonico sparito, che coinvolgono alcune persone all’interno del Bertram Hotel, dove allogia Miss Marple. Allora lei e la polizia si insospettiscono, e…

E’ molto bello e ve lo consiglio perché mi ha coinvolto  in una maniera incredibile, e anche perché mi ha sconvolto la fine, proprio come in tutti i gialli…

Ciao, alla prossima 😉

Tia
P.S.: Se volete vedere la copertina la trovate sulla nostra pagina di Anobii!

Che Schiappa…

18 Lug

Ciao Raga ! Ultimamente ho letto questo libro che si intitola La Schiappa, scritto da Jerry Spinelli.

Il protagonista è Zinkoff, che è come tutti gli altri ragazzi solo che è un po’ strano, perché alza la mano senza saper le risposte e ride sempre. 🙂 Un giorno un’altro ragazzo gli associa il soprannome di Schiappa perchè ha fatto perdere la propria classe nella corsa della ”Giornata Campale”, ma alla fine dimostrerà di non esserlo, perchè cercherà di salvare un ragazzina persa nella neve, e ci riuscirà.

Vi consiglio di leggerlo perchè è molto bello.

Saluti dalla Sardegna

Tia 🙂

BiblioBloggerTia :)

20 Mag

Ciao a tutti! Sono Tia, uno dei nuovi bibliobloggers della 1^G di Quinto. Volevo dirvi che leggo molto e da oggi proverò a mettere più post possibili sui libri che leggerò.